OneDream

Il blog felice
Der Blog vom Glück
The happy blog

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.

PAROLE BELLE

Non permettere a te stesso di cadere nella trappola del dolore e della sofferenza.
Se ti senti non amato o tradito da qualcuno, non cadere nell'abisso per questo motivo.
Tutto l'universo ti ama, l’energia ti ama, così è, anche se ora non riesci a sentire questo amore che è già dentro di te.
Smetti di cercare fuori, non troverai quello che cerchi
Soffri perché cerchi negli altri, ciò che devi imparare a darti da solo.
AMATI
Non ti completi con un altro, ma con te stesso e con l’energia che ti circonda.
Quando sarai completo, non incontrerai o attrarrai più certe situazioni di dolore e sofferenza, non ti serviranno più.
La pace e l’amore saranno sempre nel tuo cuore.

Dorotea G.P.

 

Don’t let you fall into the trap of pain

Don’t let you fall into the trap of pain and suffering.
If you feel unloved or betrayed by someone, do not fall into the abyss for this reason.
All the universe loves you, energy loves you, so it is, even if now you can not feel this love that is already in you.
Stop looking outside, you will not find what you are looking for
You are suffering because you’re asking someone else what you shall learn to get by yourself.
LOVE YOURSELF
You are not filling yourself with someone, but with yourself and the energy that surrounds you.
When you're full, you’ll never meet or attract situations of pain and suffering, you do not deserve them anymore.
Peace and love will always be in your heart.

Dorotea G.P.

Visite: 12688
0
Recente commento in questo post - Mostra tutti i commenti
  • paoLETTA
    paoLETTA dice #
    sono passata da qui e mi sono sentita in un posto confortevole grazie
E tu mi chiedi cosa sia un rimpianto con una parola? È la parola: – Peccato!

Perché prima o poi dimentichi il profumo svanito degli amori finiti.

Quel che rimane è l’odore pungente del mai vissuto.

È il pensiero di aver avuto accanto la felicità e di essersela lasciata sfuggire dalle mani, per gli occhi avvelenati sempre da ieri e mai dissetati da nuovi domani_

(Massimo Bisotti)

 

...
Visite: 14473
0

Non importa cosa contiene il momento presente,

Visite: 4280
0

Inviato da il in PAROLE BELLE

L’uomo finge continuamente di essere quello che non è; è un modo per nascondere se stesso.
Chi è brutto cerca di sembrare bello, chi è preda di angosce cerca di sembrare felice, chi non sa niente cerca di dimostrare di sapere tutto. E le cose vanno avanti in questo modo. Se non diventi consapevole dei tre idioti che sono in te, non diventerai mai un saggio. È superando i tre idioti che si diventa realmente saggi.

Tutte le esperienze spirituali non sono altro che condizionamenti che la società ti ha dato. Non ti affidare troppo a queste cose, perché la morte ti costringerà a comprendere che hai vissuto una vita falsa… che l’occasione è andata perduta. Renditi conto che non hai nulla. Una volta compreso che non hai nulla, la paura scompare, perché è sempre una componente della convinzione di possedere qualcosa che può essere perduto: da qui viene la paura.

Quando realizzi il fatto che non sai nulla, che sei cieco, che non sai vedere… Questo è il primo passo verso la saggezza: capire che non sei saggio, capire che nessun trucco per nascondere questo fatto potrà esserti d’aiuto. Uno che capisce di essere ignorante è già sul sentiero. Uno che capisce di essere povero è già sul sentiero che porta al regno di Dio, il vero tesoro. Uno che capisce di essere cieco… i suoi occhi si stanno già aprendo. Uno che capisce di essere sordo prima o poi acquisterà la capacità di sentire e allora conoscerà la musica, la musica dell’esistenza.

Non cercare di creare l’opposto. Piuttosto, conosci l’intima qualità del tuo essere. Non la nascondere, spalancala al cielo. Se la nascondi, l’incoraggi, perché nell’oscurità essa cresce, e diventa sempre più grande, fino ad assumere proporzioni infinite. Spalancala alla luce, al cielo, all’aria ed essa muore… perché non può vivere nella luce. L’ignoranza è come le radici di un albero: se le esponi, muoiono, perché non possono sopravvivere alla luce. Esse vivono nell’oscurità, non possono sopravvivere all’aria pura.

Ma se ti nascondi, le aiuti a crescere. Ricordati questo: qualsiasi cosa tu senta dentro, non cercare di nasconderla, perché essa può essere nascosta solo dal suo opposto. E allora sarai sempre diviso, non sarai mai intero, non sarai mai in armonia. E soltanto la più profonda armonia interiore può conoscere l’armonia dell’universo.

Osho
Capitolo 5° da:la vera saggezza

Visite: 5061
0

Inviato da il in PAROLE BELLE

Un esercizio consiste nel mettersi nudi davanti allo specchio e vedersi belli.
Provateci almeno una volta. Vi mettete davanti allo specchio, vi guardate e osservate come vi sentite, semplicemente. Perché come vi sentite voi, così vi vedono gli altri, quindi se voi vi sentite bene, vi stimate e vi amate davanti a uno specchio mentre siete nudi, gli altri non possono fare altrimenti.
 Sto usando l’espressione “non possono fare altrimenti” perché la realtà è costretta a seguirvi.


La realtà esterna non ha una volontà sua.
Non esiste un mondo fuori di me che possiede una volontà sua e che mi colpisce quando vuole.
La realtà esterna è solo un prolungamento della mia psicologia, per cui non può che re-agire a ciò che io sono e a come io cambio.


 Non si tratta di una filosofia, ma è proprio il modo in cui è costruito questo mondo, questa Matrix, questo colorato ologramma.


Il mondo esterno, i famosi altri, non prende mai iniziative, ma si limita a reagire a ciò che mi accade, anche se la maggior parte delle volte lo faccio inconsciamente, per cui non so mai cosa mi accadrà domani.
Ma che io lo possa prevedere o meno, resta il fatto che il mondo può solo re-agire a quello che io sono interiormente. Se io cambio, il mondo cambia.


Se ho un senso di colpa, incontro qualcuno che si comporta in maniera tale da farlo emergere.
Se dentro di me ho della rabbia latente, incontro qualcuno che la fa emergere.

...
Visite: 5072
0