Bianca Brotto

Diffondiamo Bellezza

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.

Non è normale... di Pintaudi

Inviato da il in PAROLE BELLE
  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 2169
  • 0 Commenti
  • Iscriviti a questo post
  • Stampa

P: Normale e una parola di comodo,

un concetto culturale, una giustificazione che serve a prolungare giudizio e paura. Guardati dentro e chiediti onestamente se sei felice. Non mentire. Se non lo sei, hai un problema pratico. Sei cieco alla tua vera natura che è fuori dal bisogno psicologico. Se credi che piacere e felicità vadano a braccetto, non vedi che inseguire il piacere crea solo dolore.

A:
Questo è normale.
Perché negare il piacere?

P:
Non sai cosa sia se ne hai bisogno. Se bevi una birra non senti la birra, lo fai per dimenticare.  
Se fumi una canna non conosci il vero sapore, lo fai per non pensare.
Se tocchi qualcuno per desiderio, il tuo tocco è rassicurazione per te stesso, non è affetto.
Sei insensibile, per questo il piacere è una negazione al vero piacere.
IL tuo piacere è un tappo, un bisogno. Placa semplicemente un’emozione.Piacere significa negare il dolore, cioè separare, resistere, inseguire. Questo per te è  normale perché tutti fanno così, ma è  solo un incoraggiamento dovuto alla maggioranza che chiami normalità.  
Poiché la massa insegue la sicurezza fisica, economica, sentimentale,  allora è  "normale".
Il concetto di normale è nella tua testa, esiste solo la sensazione. Senti che ti manca qualcosa e gli dai un nome: la ragazza, il guadagno, la considerazione, l'autoradio....
Una volta raggiunto sarai soddisfatto. Ti cerchi nelle cose. E  invece il desiderio ti lascia presto e perennemente insoddisfatto.
Hai paura del vuoto sottostante all'essenza di stimolo, e ne insegui altri.
Va pure, ma non definire normale ciò che è disfunzione."

 Frammento del prossimo libro - Libero di Essere Nessuno - Di Gabriele Pintaudi

0

Amo la vita, sempre, anche quando non la capisco, anche quando soffro, ancor di più quando esplodo di gioia; trovo sia un’avventura straordinaria che si rinnova ogni giorno, al sorgere del sole.


Suono di rado, ma con amore, il pianoforte e canto mentre guido. Non ho tempo per le frequentazioni sterili, ma non guardo l’orologio quando un amico ha bisogno di me; l’amicizia è un dono meraviglioso e mi ha salvato la vita.

Mi piace leggere, lasciarmi rapire dai notturni di Chopin e riempirmi con un bel film.


Adoro il fuoco, la fiamma viva, il calore che mi trasmette. Amo viaggiare e vivere le emozioni della natura, dell’arte e degli incontri inattesi. Quando posso fuggo all’isola d’Elba dove, nell’incedere lento e potente del mare, mi rigenero.



Non mi annoio mai, trovo che il semplice esistere nel presente sia entusiasmante.

Commenti

  • Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento

Lascia il tuo commento

Ospite
Ospite Domenica, 26 Maggio 2019